Home

Sulla rotta di Darwin – Patrizio Roversi al Filmfestival di Trento

1 maggio 2007

Ieri al Filmfestival della montagna di Trento si è parlato di rotte marine, barche a vela e Darwin. Il collegamento sfugge?

Amico di Nichetti, direttore del festival, Patrizio Roversi (una delle due metà della coppia di Turisti per caso, insieme a Syusy Blady) è venuto a Trento a parlare dell’ultimo viaggio che Adriatica, la barca di Velisti per caso, ha fatto sulla rotta di Darwin, in Sud America. Seguendo (al contrario per favore di corrente) il percorso che Darwin fece nel 1831 e che portò alla stesura della teoria dell’evoluzione, la barca dei Velisti, con a bordo 12 diversi equipaggi formati da professori e studenti di numerose università italiane, ha realizzato un viaggio didattico in cerca di una risposta alla domanda: l’uomo sarà capace di evolvere nuovamente, adattarsi alla nuova situazione della Terra e quindi sopravvivere? O si estinguerà come i dinosauri quando le risorse gli verranno a mancare? Sponsorizzata da Enel e producendo attraverso energie rinnovabili quali vento, luce e acqua, metà dell’energia necessaria, Adriatica (la barca) ha compiuto questo viaggio che produrrà 5 puntate in onda quest’estate su rai3.

La storia del collegamento tra montagna e navigare? Tra i temi del festival c’è quello della necessità dell’uomo di rinnovarsi e trovare un nuovo modo di vivere sulla Terra per evitare di fare come i dinosauri appunto e come sempre più specie animali, e questo è il tema della ricerca degli equipaggi che si sono susseguiti nel viaggio. E poi in America del Sud ci sono le montagne (e che montagne!) e le Dolomiti erano fondo marino (e che fondo marino!). Collegamento svelato, ecco!

L’ora e mezza passata insieme a Roversi è stata divertente e importante. Si è parlato tra le altre cose appunto di fonti rinnovabili, ecologia, tecnologia e ricerca e lo si è fatto con un occhio attento, ma sempre divertente e divertito, alla sopravvivenza della specie umana. Roversi ha raccontato di come gli studiosi, naturalisti, biologi, antropologi ed altri che sono stati i compagni di questa avventura, gli abbiamo fatto capire come con la curiosità e la volontà di conoscere e capire sia possibile mettere in pratica un viaggiare nuovo e sorprendente, che permette di arricchirsi quotidianamente; si è parlato di esempio per i giovani da parte di questi scienziati, a volte sulla soglia dei 60 anni, che mantengono una curiosità e una voglia di conoscere pari a quelle dei bambini; sottolienando per lo più come i loro studi a prima vista così distanti dalla quotidianità siano in realtà legati alla vita di tutti i giorni. Bella la narrazione della vita e della saggezza delle comunità indios che senza tanti studi, ricerche e master, da sempre teorizzano, ma soprattutto applicano, l’ecosostenibilità a cui oggi noi siamo arrivati a pensare e che tanto ci fa sentire orgogliosi, sviluppati e avanti.

Serata simpatica, se non fosse per il temporale che mi son beccata sulla testa a tornare a casa in bici ma…quel che bagna asciuga!
s.

Annunci

One Response to “Sulla rotta di Darwin – Patrizio Roversi al Filmfestival di Trento”


  1. La vela, il vento, la libertà… ancora mai provato, per ora!
    Bye,
    Leela


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: