Home

Musica per lo spirito – Serate da signorina

10 dicembre 2007

Questa sera sarò, vestita da signorina, all’Arena del Sole a sentirmi "Piano solo", serata al pianoforte di Ludovico Einaudi. Sono pronta, le mie orecchie, i miei occhi e le mia sinapsi sono pronti a prendere, ricevere e vivere musica per una serata.
Un solo pianoforte e un uomo e io ascolterò!

Dopo vi dico come è andata!

sonia

Advertisements

13 Responses to “Musica per lo spirito – Serate da signorina”

  1. Luposordo2 Says:

    Minimo che ci dici come è andata, che poi interroghiamo!!


  2. piace molto anche a noi Einaudi, penso che per vedere un concerto di piano solo bisogna essere in forma… 🙂
    la fra

  3. DottorCarlo Says:

    Bella lì, Sonia, ottimo.
    Ma quale sarebbe il vestito da signorina?
    ah, forse perché di solito la ragazza va in giro vestita di stracci e carta di giornale


  4. @Lupo: va bene sarò pronta in tarda serata per l’interrogazione! Massimo massimo domani, se proprio torno cotta!

    @LaFra: speriamo di arrivare in forma a casa, ma soprattutto presto per mangiare con calma!

    @DocCarlo: il vestito da signorina prevede una mise che non tiene caldo, con delle scarpe scomode e che ti obbliga a stare seduta come una damina dell’Ottocento. Però nello specchio, prima di uscire, parte una botta di autostima che a volte ci vuole!


  5. sìsì poi ci racconti eh??

    ho lanciato il post per mercoledì….

    sara

  6. lameringa Says:

    Io vorrei anche esattamente i dettagli del vestito da signorina e poi anche una foto!

  7. utente anonimo Says:

    mmmhhh….io credo che sarà andata benissimo, che poi quell’uomo lì, per creare atmosfere, è un numero uno 😉


  8. quello sopra ero io, per la cronaca.
    😉

  9. mumita Says:

    Assolutamente vogliamo sapere come è andata la serata e mi fai pure un pò d’invidia!!!

  10. DottorCarlo Says:

    ho capito; tecnicamente parlando, dovevi essere una strafiga.

    Urge foto.


  11. @Tutti: per i racconti c’è il post, per il vestito vi dico qui, che metterlo lì insieme alla musica di Einaudi non mi sembra il caso. Gelata dalla nebbia del ritorno a casa dal lavoro, ho cassato versioni leggere della signorina. Ho optato per calze pesanti che van tanto di moda e per fortuna, vestito di lana corto e scarpe a punta di vernice nera. Camminando per via Indipendenza pensavo che stracci e carta di giornale no, ma jeans e maglione sìììì!


  12. Ah dimenticavo, la foto no veh! Che sono uscita correndo e, tornata a casa, ho messo alla velocità della luce calzettoni e pigiama per riprendermi dal freddo! 😉

  13. DottorCarlo Says:

    jeans e maglione, così ti vogliamo.

    (ma una fotarella, visto che c’eri…)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: