Home

Concezioni personali

21 marzo 2008

Leggevo oggi da Arancio e blu (qui), di come Bologna faccia a modo suo nelle giornate di blocco al traffico. Ieri ne parlavo a cena con un’amica. Oggi ne parlo qui.
A Bologna dotti non sono, almeno in campo ecologico: sono decisamente ignoranti.
Una città ricca e, a suo dire, "saputa" non fa la raccolta differenziata in centro, non obbliga le ditte a farla, non ha un centro chiuso al traffico, non sa cosa sia una z.t.l. e dulcis in fundo non sa cosa sia l’uso dei mezzi pubblici.
Abito in centro e vorrei fare la raccolta differenziata. Sulla mia via c’è un solo bidone per la carta, viene svuotato a random e nessun negoziante lo usa, ad esempio per i suoi cartoni. Stesso discorso poi per il vetro e i gestori di bar. Non c’è per nulla invece la raccolta della plastica e questo in una città dove l’acqua dal rubinetto è, con un eufemismo, schifosa. Alla mia domanda di chiarimento l’uomo dell’Hera (azienda che raccoglie i rifiuti a Bologna) mi ha risposto di buttare la plastica nella carta così si sarebbero accorti che c’era bisogno di un altro bidone (Bravo furbo, così annullo anche quel poco di lavoro che si fa sulla raccolta della carta). Qui al lavoro da me non si fa, non cè una raccolta della carta (e dire che ne esce tanta) e nessuno se ne preoccupa; non solo chi ci lavora, ma nemmeno chi fa loro pagare la tassa dei rifiuti.
Nel centro di Bologna ci puoi scorazzare, non esiste una zona pedonale (esclusa piazza Maggiore e due vie, D’Azeglio e dell’Archiginnasio) e sotto le torri devi stare attento a non farti prendere sotto. La z.t.l. poi è il parto di un creativo: vale solo di giorno, non vale il sabato (vi giuro, il sabato potete andare sotto alle torri con la vostra puzzolente macchinetta a tutte le ore!) e, udite udite, non vale per i motorini (le note emissioni di fiori dagli scarichi dei motorini!). Fatto sta che la mattina l’autobus, per attraversare la zona pedonale prima e la zona a traffico limitato poi, fa slalom tra mille vespette e due mila dotati-di-permesso.
Reparto mezzi pubblici: il mensile studenti costa 24 euro, quello intero 36 e tutti vanno in macchina, bestemmiano per il parcheggio e prendono multe su multe. Ma l’autobus no, quello è per vecchi, studenti e immigrati. Non vorrai mica sminuirti sul bus? Con la ventiquattrore e la cravatta sul bus non ti fanno salire!

Manderei i bolognesi per un mese a Monaco, oppure a Innsbruck… Commenteranno che non si può fare un confronto con la Germania e con l’Austria (perchè poi no!?!?).
Beh allora andate a Parma, io vengo da tre anni di università lì. Mi pare vicina, addirittura la stessa regione! Andate e provate a vedere dove vi fanno lasciare la macchina, muovete le gambette e camminate, o prendete le bici o i bus ma lasciate a casa quelle puzzone di macchine!!!

sonia

(arrabbiata, che in primavera continuerà ad andare in bus per non farsi venire un tumore ai polmoni a respirare lo smog delle due torri)

8 Responses to “Concezioni personali”


  1. (probabilmente) dotta e (sicuramente) saggia, eheh…


  2. …ma sporca! 😉 Benvenuto!

  3. DottorCarlo Says:

    Sottoscrivo in toto.

    Bologna è sporca e puzzolente, nonostante giardini e verdi sparsi.

    I bolognesi, come già avevo avuto modo di commentare qualche post fa, sono ipocriti e miopi, e sempre più solamente concentrati su se stessi e sul loro portafoglio.

    Pensa che la mia azienda fa servizi per l’editoria, ogni giorno si consumano risme e risme montagne di carta, e… quasi tutte finiscono nei cestini personali dei dipendenti, indifferenziate..


  4. Vero. Bologna è sporca e puzza… Eppure ci sono stata bene, e mi è rimasta nel cuore. Ciao. gz

  5. Lunapiena81 Says:

    Purtroppo (visto che amo questa città) ti dò pienamente ragione. Anch’io in ufficio e a casa faccio la raccolta differenziata, ma purtroppo si rivela una fatica inutile visto che ad esempio non ci sono cassonetti per la plastica o per l’organico, e questo lo trovo davvero inconcepibile. Idem per quel che riguarda il traffico. Spero che con il tempo qualcosa possa cambiare…


  6. @Carlo: io ci credo ancora che possa migliorare, anche perchè passi indietro è difficile farne!
    @GZ: anche io ci sono stata bene durante gli anni dell’università e adesso ci lavoro anche. Credo solo che viverci sempre, se non ci si dà una mossa a renderla più pulita, è una fatica!
    @Luna: come ho detto prima anche Bologna prima o poi si sveglierà e migliorerà!

  7. Antaress Says:

    Ho letto questo tuo post appena dopo averne scritto uno sulla situazione qui a Friburgo…pazzesco..


  8. Pensieri di piccoli e grandi emigranti! 😉


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: