Home

Puntate mattutine – Spingendo la notte più in là

9 aprile 2008

Oggi sono arrivata in ritardo al lavoro. Non riuscivo a staccarmi dalla puntata della "Storia siamo noi". E ne è valsa la pena.
Parlavano della Torino sotto l’assedio delle Br negli anni 70/80. Parlavano di come in pochi anni 20 persone nella sola Torino e provincia siano morte per nulla; la pazzia e l’idealismo marcio ha portato famiglie, mogli e figli piccoli ad affrontare la vita senza figli, mariti, papà. Ho finito pochi giorni fa l’emozionante "Spingendo la notte più in là" di Mario Calabresi e questa mattina la puntata è stata chiusa dalle parole importanti di Ezio Mauro.
Riconosceva un errore nel comportamento dei giornalisti, dello Stato e dei cittadini dell’epoca: non hanno dato sostegno, non hanno seguito, ascoltato e aiutato le famiglie dei morti delle BR. Famiglie lasciate a gestire da sole una situazione psicologica prima di tutto, ma anche economica difficile e a cui non erano preparate. Mauro ha detto che per superare ed elaborare quel periodo storico non dobiamo solo approfondirlo dal punto di vista della storia e dei fatti, ma anche dei sentimenti e delle paure delle famiglie. Tornare in quelle case e parlare con mogli, madri e figli è un passaggio obbligato per capire e superare il periodo degli anni del terrorismo italiano.
Il libro di Calabresi lo fa e ci aiuta a farlo anche a noi che non c’eravamo. Se lo facessimo piano piano tutti, forse si farebbero dei passi avanti.

sonia

4 Responses to “Puntate mattutine – Spingendo la notte più in là”


  1. sì l’ho visto pure io…

  2. Lunapiena81 Says:

    Quel programma è bellissimo. (Ovviamente concordo su quanto scritto)

  3. diVerde Says:

    che bello questo post…

  4. lameringa Says:

    Il libro diCalabresi è molto lucido e riporta a tempi che non ci sono più….


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: