Home

Puglia – Prima puntata

29 aprile 2008

Ecco il  racconto dei giorni pugliesi, faccio i compiti pian piano ma lo concludo entro breve promesso!
Dopo una tappa di solo dormire a San Benedetto del Tronto, siamo arrivati affamati come lupi, dopo una quattro ore di guida nelle dolci e bellissime colline degli Abruzzi e nella bellissima pianura del Gargano, siamo arrivati a Polignano a Mare, la nostra base.
Prima di tutto pranzo: abbiamo scelto un posto dove c’erano tante macchine parcheggiate, peccato che non abbiamo guardato che tipo di macchine. Tra suvvoni, gipponi e macchinoni la nostra Astrina grigia si perdeva e questo doveva essere un indizio. Eravamo arrivati da Tuccino (qui) dove ci hanno da una parte alegramente pelati – parte positiva dell’anadre in vacanza con i genitori, non devi pensare al portafoglio – ma allo stesso tempo dove abbiamo mangiato un pesce strepitoso. Io non avevo mai mangiato pesce crudo, ma vi giuro che una fettina di pesce così, dal mare al piatto senza nè padelle nè profumi, ti fa sembrare di mangiare il mare stesso.
Dopo pranzo B&B Antico Mondo (qui), una casina piccola ma curatissima, gestita da una giovane ragazza di Polignano, dove siamo stati quattro giorni comodissimi, al caldo, coccolati e rilassati. Peccato solo che essendo sempre in giro non abbiamo potuto sfruttare il terrazzino al sole!

Pomeriggio meta obbligata: il trullo degli amici dei miei, vicino a Cisternino, anzi precisamente nel borgo di caranna. Due meranesi italiani matti, che hanno comperato un trullo quasi in fondo alla Puglia e che passano dai monti al mare e da casa ad un sogno in una notte di treno. Adesso sono a Merano ma appena inizia la stagione si trasferiscono armi e bagagli qui. La campagna pugliese è bellissima: ulivi secolari su un tappeto di terra rossa, muretti a secco bianchi e splendenti su cui si creano macchie rosse e gialle di papaveri e margherite, campi di fave dalle foglie scure, di viti tagliate basse, quasi a terra, e di grano a perdita d’occhio. Passeggiare tra i profumi e con il rumore del vento tra le foglie, con una luce di primavera.
 
E la scena madre è stata arrivare davanti al trullo, trovare indicazioni di allarme dappertutto e telefonare in diretta Merano (che, come dire, non è proprio dietro l’angolo) per chiedere se potevamo scavalcare la recinzione senza far arrivare una guardia trafelata. Al di là del cancello, sempre rigorosamente al telefono, a fare da audio-guida-telefonica alla padrona di casa che ha chiesto notizie su ogni piccolo sperduto fiore e ramo delle sue piante. Di che colore sono usciti i tulipani piantati l’anno scorso, se la bouganville è viva, se gli alberi da frutto stanno bene.
Insomma ci siamo sentiti a casa!Domani vado avanti con la puntata secondo giorno, tappa in Basilicata.

ancora inebriata dai profumi e dal sole di Puglia,
sonia

7 Responses to “Puglia – Prima puntata”


  1. brr, pesce crudo dal mare al piatto senza padella né profumi? come quando ti tuffi e l’acqua di mare ti entra nel naso? brrr, la stessa sensazione l’ho avuta con le ostriche francesi. mai più.
    😉
    n.


  2. @Nath: da nordica che vive di polenta ero scettica anche io. Qua a Bologna, e men che meno a Trento, non lo farei mai. Ti giuro però che lì, in riva al mare (come del resto le ostriche sulla punta della Bretagna su un molo scalcagnato) ho mangiato volentierissimo e senza paure😉 !


  3. …il ragazzo è più portato per il sushi! e come se ci è portato🙂 soprattutto se pago io!
    🙂
    lafra

  4. diVerde Says:

    solo attraverso la lettura mi sono sentita un pò invacanza anche io…oh che bello, non sono mai stata in puglia!!

  5. Lunapiena81 Says:

    🙂 che belle sensazioni…attendo il seguito. (Non sapevo che anche tu avevi uno spazietto su flickr)


  6. Eccomi qui…pensavi che non avrei commentato?😀
    Buon 1° maggio!

    Il pesce crudo, se fresco, è ottimissimo, fidatevi…però, vedi a non avvertire prima che vieni in puglia? Ti avrei avvisato di stare lontano da certi luoghi (ottimi comunque) molto “pelanti”😀
    Vabbè, prossima volta vi riempio di consigli😉
    Baol

    ps
    Hai letto la mia mail di risposta?


  7. @La Fra: ah ecco…si tratta solo di preferenze!
    @DiVerde: per me era la prima voltas “da grande”. Ci andavo da piccola ma non ricordo nulla!
    @Luna: sì ho lo spazio flickr, ma non è aggiornatissimo!
    @Baol: eh eh si ho letto e appena ho un secondo ti mando l’indirizzo perchè è vermante carino. Poi organizziamoci per sto blogghers ritrovo!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: