Home

Controllo caldaia

11 novembre 2008

Questa mattina risveglio brusco. Il caldaista si è presentato con 30 minuti di anticipo e su tre che siamo in casa, solo F. era sveglia. E così il giovine è arrivato accolto da due in pigiama con gli occhi cisposi, un gran sonno e il cervello spento.
Nei primi cinque minuti ci ha rivolto delle domande cui abbiamo risposto in modo confuso e contradditorio. Poi, presa in mano la situazione, abbiamo fatto un caffè.

Dopo il caffè, rinate e tornate a normale funzione cerebrale, S. e io siamo riuscite a portare a termine con simpatia e professionalità i 40 minuti necessari per il controllo dei fumi e la manutenzione della caldaia.

Credo che il caldaista oggi riderà almeno fino a fine turno pensando a noi!

sonia

2 Responses to “Controllo caldaia”


  1. dite la verità, che la svegliatina finale ve l’ha data il conto! io ci ho pensato per tempo quest’anno e ho cambiato tecnico😉


  2. No no, la mazzata ci aveva mandate a dormire: è stata la signorina del centralino, quando abbiamo prenotato l’appuntamento la sera prima, a preannunciarci l’entità del conto!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: