Home

Incontri a Roma

10 dicembre 2009

Roma non è stata solo arte e non è stata solo giri a piedi camminando e guardandosi intorno che tanto una meta non l’avevo. È stata anche incontri.
Di due giorni che sono stata là, sabato e domenica avevano un appuntamento segnato, uno per uno.
Davanti a Melbook, mentre dalla vicina piazza Repubblica partiva la manifestazione per il No B-Day, l’unica non vestita di viola che per lo più non capiva (e non capisce) perchè sia stato scelto il viola, aspettavo
Piattini, cioè aspettavo Anna. Ci siamo sedute al tavolo della caffetteria in mezzo ai libri e, con davanti due belle fette di torta al cioccolato, abbiamo iniziato una chiacchierata che ha superato il turno del barista. Abbiamo visto cambiare il barista e noi eravamo ancora lì a parlare di blog, Parigi e Palestina, di libri, viaggi e montagna (intesa nel rilassante versante del rifugio con pranzo), di Roma e Trento e di non so quante altre cose. Che come dice Barbara di Mammamsterdam, il blog network colpisce ancora; che ti incontri che un po’ ti conosci, e un po’ no. E chiacchieri senza aspettare il tempo dei commenti e delle risposte, ma sembra veramente un discorso già iniziato. E sono belle cose, alla faccia dell’alienazione da/nel web che qualcuno predica qua e là.
La mattina di domenica, con un ritardo allucinante per una trentina, dovuto appunto alla trentitudine di pensiero su quell’oggetto chiamato autobus (santa bicicletta!), incontro Chiara di
Yeni Belqis con Meryem e Pietro, amico di Chiara anche lui in visita a Roma. Dopo una passeggiata intorno a piazza Navona e al Pantheon (che per uno di Roma capisco, ma per uno lì in vacanza non è una bazzecola!) siamo andati a prenderci un succo nella libreria in cui Barbara ha presentato Statale 17, dopo essere passata da Trento, per la cronaca io Meryem ed io abbiamo preso entrambe un Ace che son gusti chic! E poi passeggiata lunga tra le viuzze fino a trovarci nel ghetto che, visto con Chiara che ti spiega, non è proprio da tutti i giorni. E poi chiacchiere sull’aimè situazione dell’università e del lavoro italiani e sull’invidia per i mare caldo di Pietro, su Roma in generale e battute qua e là sul precariato. Insomma anche qui un conoscersi non conoscersi che permette a due persone che si vedono per la prima volta di passare due ore in compagnia parlando e chiacchierando.

Due begli incontri, ringrazio Anna e Chiara per aver ritagliato parte del loro tempo e averlo passato con me e ringrazio il blog network e le persone che lo rendono vivo.

sonia

2 Responses to “Incontri a Roma”


  1. Grazie a te, Sonia! Mi dispiace solo di non aver avuto più tempo. Tre anni fa certamente non ti avrei mollato così e il giro al Ghetto te l’avrei fatto fare sul serio. E ti avrei anche portato al cimitero di Testaccio,al ponte del Mattatoio, a S. Lorenzo in Verano, a S. Clemente e nei posti di Roma che amo più degli altri.
    Ma Meryem crescerà e girare con lei diventerà più divertente🙂 Ti aspetto. E chissà che prima non si faccia noi una puntata verso nord, prima che te ne scappi.


  2. Chiara faremo il bis sicuro, e ogni volta aggiungeremo qualche cosa, sempre più chiacchiere e Meryem sempre più divertente… ma sempre succo Ace veh!
    Grazie ancora per la compagnia!
    E va da sè che DOVETE venire quassù!! Io vi aspetto sicuro!
    sonia


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: