Home

Il cinema disgiunto

12 dicembre 2009

Qui a Trento non ci sono poi così tanti cinema, i film stanno su poco e il cinema costa!!
Quindi la soluzione è inventarsi le soluzioni. Quando poi la compagnia filmica è sempre la stessa (non nel senso negativo del termine, anzi, si tratta di affezione) capita che dei tre film che sono fuori al tuo cinema di riferimento, al momento, la mia situazione sia questa:
– film numero uno Gli abbracci spezzati, visto, bello e intenso. Meno istrionico, ironico e isterico del solito Almodovar. Ma comunque molto Almodovar (anzi moltissimo), come dire, a cavallo tra le tristezze strappacuore sue e le pazzie strapparisate, sempre sue.
– film numero due Il mio amico Eric, visto pure lui, proprio divertente, un regalo che il regista ha fatto a sè stesso, secondo me per poter chiedere l’autografo a Cantona, e perchè non chiederlo su un contratto (ma sotto sotto Ken Loach c’è)?!?!? Il giorno dopo al lavoro ridevo sotto i baffi pensando alla frase "…e io ti troverò ovunque, perchè sono un … postino!!!", chi ha visto il film, capisce!
– film numero tre A serious man e questo mi manca, ma i fratelli Coen vorrei vedermeli.

La situazione illustrata è la mia, mentre quella della sopracitata cinema-compagnia è: 1 da vedere, 2 visto, 3 visto.

Come combinare la serata?

La soluzione trovata è il cinema disgiunto: cioè noi stasera andiamo al cinema (moto a luogo) insieme, ma staremo al cinema (stato in luogo) disgiunte: così facciamo tre su tre, pari, palla al centro e tris.
Poi all’Astra possono anche cambiare i film!

sonia

3 Responses to “Il cinema disgiunto”

  1. phederpher Says:

    basta che ci sia la ferilli :)))


  2. Mi sembra un’ottima soluzione, e forse vedersi A serious man da soli o te lo fa odiare alla follia, oppure ti mette nella giusta disposizione d’animo per apprezzarlo.
    Io l’ho detestato oltre ogni dire.
    Ciao


  3. @Phederpher: no, mi spiace niente Ferilli😉 ! No anzi, non mi dispiace ;))) !
    @Pillole: concordo, volevo andarmene, anche se non è nelle mie abitudini. E così alla fine sono restata e sono uscita di malumore… e che quasi quasi riuscivo ad evitarlo… (ne parlerò nel prossimo post!)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: