Home

Girare la Palestina

5 agosto 2010

Girare la Palestina, stando in Palestina, richiede un'unica importante qualità: la pazienza. per fare quelli che sulla carta sono 20 km, tocca prendere una strada che li moltiplica allungando il tragitto almeno di altri 20 km, aggiungendo in più una salita impensabile e una strada ancora più impensabile dove tratti a quattro corsie si alternano a tratti senza asfalto. E che ancora facendo queste strade il movimento è permesso. Che se leggi l'articolo di Christophe Ayad, di Libération, apparso su Internazionale del 23 luglio – che ti è arrivato in regalo dall'Italia come uno sprazzo di aggiornamento – pensi ai ragazzi di Gaza che non possono uscire dalla Striscia e nemmeno pensarci.

La settimana scorsa il check point tra Betlemme e Gerusalemme era bloccato, zeppo di lavoratori che dovevano andare in Israele a lavorare, donne con bambini in braccio e una confusione unica che in questa situazioni rispettare la fila e farla rispettare diventano due azioni quasi impossibili. E si tratta dello stesso check point che ieri non ha preso più di due minuti, dove agli internazionali spesso non è nemmeno richiesto aprire il passaporto (basta sventolarlo con la copertina bene in vista).

L'altra assurdità sta poi nel rientrare, dove basta prendere a Gerusalemme un autobus che taglia il check point che tanto in entrata nei territori non ti controlla nessuno, e in 15 minuti sei a Betlemme.

Noi non siamo abituati, lo facciamo per dei giri di piacere, un pomeriggio a Gerusalemme piuttosto che un passaggio di poche ore a Betlemme in un giro turistico più lungo. Ma chi lo fa tutti i giorni non ci mette tanto ad esaurire le scorte di pazienza, a sentirsi incanalato in un corridoio a labirinto dove ogni 10 metri si sussegue un tornello ad un altro.

Se si potesse fare dell'ironia e se non si toccassero i nervi scoperti di una situazione che nervosa lo è sul serio, si potrebbe parlare di paese dei tornelli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: